Log In   |     
CET Cambia Lingua Italiano
Help Online:  

Dettaglio Gara Numero Gara: 0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI



Dettaglio Gara

Comprimi
Dettaglio Gara


Documentazione di gara

Comprimi
Documentazione di Gara
Gara
 
Bando di Gara
    
(1,03 MB)  
Determinazione a contrarre
    
(626,70 kB)  
Determinazione Approvazione Capitolato Tecnico Amministrativo
    
(92,39 kB)  
Facsimile DGUE
    
(81,06 kB)  
Facsimile istanza
    
(159,89 kB)  
Facsimile offerta economica
    
(154,39 kB)  
 
1.1 Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.1 DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(209,41 kB)  
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6 Atto costitutivo RTI/GEIE/Consorzio [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.7 Mandato speciale con rappresentanza conferito all'operatore economico designato quale mandatario e relativa procura rilasciata al rappresentante dell'Impresa mandataria/capofila [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.8 Pantouflage [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(23,46 kB)  
Mandato o atto costitutivo in caso di R.T.I., consorzi ordinari o G.E.I.E. costituiti [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Atto costitutivo e statuto vigente, corredato dal verbale di assemblea, in caso di consorzi ex articolo 45, co. 2, lett. b) e c), del Codice e di soggetti non tenuti all’iscrizione nel Registro delle Imprese [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Procure [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Garanzia provvisoria, scheda tecnica e impegno a rilasciare garanzia definitiva [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Contributo all’ANAC [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Attestazione di pagamento dell’imposta di bollo per il DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento

Dettaglio Lotti

Comprimi
Dettaglio Lotti


Documentazione dei lotti

Comprimi
Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
Allegato al Capitolato Tecnico Amministrativo
    
(396,95 kB)  
Capitolato Tecnico Amministrativo
    
(730,21 kB)  
Disciplinare di Gara
    
(1,05 MB)  
  Documentazione Tecnica
Relazione Tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



Chiarimenti

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: lunedì 1 aprile 2019

 DOMANDA

QUESITO 39 (giunto fuori termine)

Con riferimento a quanto indicato dalla Vostra Amministrazione a pag. 8 di 29 del Disciplinare di gara, e precisamente " Essendo il servizio finalizzato alla somministrazione di lavoratori temporanei per le esigenze delle Segreterie politiche, si rappresenta che in caso di cessazione anticipata della Legislatura, ogni singolo rapporto lavorativo di somministrazione deve intendersi interrotto, in tal senso l'Agenzia con la partecipazione alla presente procedura si impegna a tenere il Consiglio regionale dell'Abruzzo esente da qualsivoglia forma di responsabilità sui contratti eventualmente stipulati" segnaliamo che l'interruzione per forza maggiore non dipendendo dal lavoratore, pone l'obbligo delle parti di retribuire il lavoratore fino al termine del contratto. Pertanto chiediamo che l'utilizzatore rimborsi almeno il costo del lavoro sostenuto dall'Agenzia.

QUESITO 40 (giunto fuori termine)

Dalla lettura delle richieste chiarimenti e delle relative risposte pubblicate sulla piattaforma non risulta chiaro quale sia la base di calcolo su cui applicare il moltiplicatore unico di gara.

In risposta al quesito 23 si afferma che tale base sia la retribuzione lorda (paga oraria) spettante al lavoratore. (€. 14,54 categoria B; €. 16,67 categoria C; €. 18,83 categoria D).

In risposta al quesito 37, diversamente, si afferma che la base sulla quale applicare il moltiplicatore unico sia il costo orario base, come riportato all'art. 8 Disciplinare di Gara (€. 19,82 categoria B1; €. 22,88 categoria C1; €. 24,75 categoria D1; €. 25,84 categoria D1 responsabilità uffici).

Si chiede, pertanto, al fine di formulare un'offerta economica che tenga conto di una base di calcolo certa e puntuale, con riferimento alle voci di costo, di chiarire altresì il contenuto della risposta al quesito 27 nella quale si afferma che gli oneri contributivi hanno valore presuntivo (che sono parte del costo orario base , che a sua volta - conformemente alla risposta al quesito 37 - rappresenterebbe la base di calcolo su cui applicare il moltiplicatore).




RISPOSTA

Risposta 39

Si rimanda alla risposta del quesito n.17.

Risposta 40

Si rimanda alla risposta del quesito n.23.


Data: venerdì 29 marzo 2019

 DOMANDA

QUESITO 16

Con riferimento alla previsione del pagamento del modello F23 si chiede quanto segue:

1) codice ufficio territorialmente competente - quale debba essere inserito;

2) riferimento DGUE - non si comprende cosa si debba specificare nella causale.

QUESITO 17

Con riferimento all’Art 5 del CTA si chiede se, non potendo sottoporre il Contratto di lavoro a condizione risolutiva, nel caso in cui si verifichi l'ipotesi di cessazione anticipata della legislatura, l'utilizzatore procederà a rimborsare il costo del lavoro sostenuto dall'Agenzia ex art 33 c. 2 D. Lgs. 81/15 fino alla naturale scadenza del contratto di prestazione.

QUESITO 18

In merito alle tabelle retributive fornite si chiede se la voce “Indennità Responsabilità Uffici Categoria D - posizione economica D1 pari ad € 9.619,68 incide sulla 13° Mensilità? Se così fosse, infatti, il costo orario non potrà mai essere pari ad € 25,84 ma bensì molto più alto.

QUESITO 19

Si chiede se i buoni pasto del valore nominale di 7 euro sono inclusi nel prezzo o saranno fatturati a parte laddove dovuti?

QUESITO 20

Si chiede se

1)      di quante pagine deve essere composta l'offerta tecnica che le APL devono presentare per la gara in oggetto?

2)      Con quale carattere e dimensione di scrittura deve essere scritta?

3)      le figure professionali richieste per la gara in oggetto in riferimento al CCNL comparto funzioni e autonomie locali sono categorie b, c, d - ci potete specificare le mansioni che il personale in somministrazione andrà a svolgere distinto per categoria?

QUESITO 21

Con riferimento alla previsione di cui all'art. 11. del Capitolato (nella parte in cui viene imputato l'onere di accertare l'idoneità psico-fisica all'impiego dei lavoratori somministrati, trasmettendo, se richiesto dalla stazione appaltante, apposita documentazione comprovante detta idoneità) si precisa che ai sensi dell'art. art. 35, comma 4 d. lgs. 81/2015 L'utilizzatore osserva nei confronti dei lavoratori somministrati gli obblighi di prevenzione e protezione cui e' tenuto, per legge e contratto collettivo, nei confronti dei propri dipendenti. Inoltre ai sensi dell'art. 22, comma 8 ccnl agenzie per il lavoro: La sorveglianza sanitaria obbligatoria, ove richiesta, resta a carico dell'impresa utilizzatrice. Si precisa inoltre che ai sensi dell'art. 10 comma 1 d. lgs. 276/03 le agenzie per il lavoro non possono effettuare indagini sullo stato di salute dei lavoratori sommistrati. Si chiede, pertanto di confermare che la sorveglianza sanitaria, anche in fase preassuntiva, verrà effettuata dal medico competente di Codesta Stazione Appaltante sulla base del proprio protocollo sanitario. 

QUESITO 22

Con riferimento alla procedura in oggetto relativamente al criterio quantitativo Q "benefit a favore dipendente" chiediamo di chiarire come verrà attribuito il punteggio quantitativo, poiché la citata formula dell'interpolazione lineare, applicata al criterio in oggetto, non risulta chiara alla scrivente Agenzia.

QUESITO 23

Posto che il costo del lavoro indicato non coincide con quello in somministrazione si chiede conferma che il costo del lavoro ( esposto per livello di inquadramento) debba rappresentare una mera base sulla quale applicare il moltiplicatore di gara.

QUESITO 24

Si chiede l’attuale numero di lavoratori somministrati presso l’Amministrazione con specifica della tipologia contrattuale nonché dell’agenzia fornitrice.

QUESITO 25

Si chiede di conoscere le figure professionali e le mansioni svolte.

QUESITO 26

Si chiede a quanto ammontano le spese contrattuali e le spese di pubblicazione.

QUESITO 27

Alla luce del combinato disposto ex art. 17 Disciplinare (Offerta economica) e art. 4 Capitolato Tecnico (corrispettivo del Servizio) poiché i costi presenti nella "Scheda Quantificazione Costo Orario Cat. B-C-D" , riferendosi al Tempo Determinato, sono carenti di voci e importi presenti invece nella quantificazione del costo orario per la somministrazione, si chiede conferma che tale Scheda abbia valore presuntivo e non esaustivo.

QUESITO 28

La lettera B dell'art 15 “Documentazione amministrativa”, della Disciplina di gara del Consiglio Regionale dell'Abruzzo, prevede che l'operatore economico dovrà allegare, all'interno della documentazione amministrativa, la prova dell'avvenuto pagamento della imposta di bollo, pari a € 16,00, relativa ad un unico DGUE , per il tramite del modello F 23. Oltre al pagamento dell'imposto di bollo suddetta, per il tramite del modello F23, l'operatore economico dovrà altresì pagare anche un'imposta di bollo riferita all'offerta economica? In caso affermativo, l'importo sarà sempre di € 16,00? Il pagamento dovrà avvenire sempre per il tramite del modello F23 oppure acquistando una marca da bollo dal valore corrispondente, da caricare sulla piattaforma?

QUESITO 29

Nella tabella costi sono previsti i due seguenti elementi retributivi aggiuntivi:

- Ind. L.R.18/2001

- Indennità Responsabilità Uffici

Chiediamo specifiche sulla loro incidenza (SI/NO) su istituti contrattuali come TFR, Ferie, ex festività, festività nazionali ecc.

QUESITO 30

Considerato il disallineamento Costi Ente cui applicare il moltiplicatore unico tra il liv. D1 con Indennità di funzione (come elemento diretto incidente anche sulla 13.ma) e altri livelli con indennità non incidenti, chiediamo di indicare quanti saranno i lavoratori richiesti per ciascun livello.

QUESITO 31

Posto che il costo del lavoro indicato (Allegato al Capitolato Tecnico Amministrativo) non coincide con quello in somministrazione (i contributi INPS rientrano nel settore terziario e hanno una propria aliquota, contribuzione fondi previdenziali Formatemp+Ebitemp ecc..), si chiede conferma che i costi del lavoro (esposti per livello di inquadramento) debbano rappresentare una mera base sulla quale applicare il moltiplicatore di gara.

Invero, la tariffa di vendita del servizio esposta in fattura riporterà il costo proprio del servizio di somministrazione del personale.

QUESITO 32

1) Con riferimento a quanto espresso dal parere 2703/20108 del 21.11.2018 da parte del Consiglio di Stato in relazione alle linee Guida ANAC sulla clausola sociale ossia:

- La necessaria eliminazione della asimmetria informativa tra la società uscente e la società entrante in termini di possesso di informazioni; - Consentire a tutti i concorrenti di avere le medesime informazioni sul numero dei somministrati e su tutte quelle informazioni utili per una adeguata Offerta nel rispetto della buona fede e correttezza (art. 1375 e 1175 del Codice Civile)

Chiediamo quindi:

- l'attuale numero di lavoratori con il contratto di somministrazione;

- Se sono contratti a tempo determinato o indeterminato e il numero di lavoratori per ognuno delle due tipologie contrattuali -

- l'attuale fornitore; -

Eventuali agevolazioni contributive in dote ai lavoratori e riconosciute all'Ente

2) Al fine di poter predisporre una adeguata Relazione tecnica, visto il Criterio di Valutazione n. 6 . f.1)   contenuti e tempi del programma di formazione del personale con specifico riguardo alle figure professionali richieste; si chiede di conoscere in dettaglio le figure professionali che saranno richieste e le mansioni svolte

3) Chiediamo a quanto ammontano le spese contrattuali e le spese di pubblicazione

QUESITO 33

Con riferimento ai requisiti di capacità economica e finanziaria punto 11.2 e requisiti di capacità tecnica e professionale punto 11.3, si chiede conferma la possibilità di dichiararli ai sensi del D.P.R. 445/2000.

QUESITO 34

1) Nel bando al punto 3) viene chiesta l'attestazione SOA: si tratta di refuso?

2) Al PUNTO 11,3 del disciplinare: come mezzo di prova  viene chiesta l'esperienza nella messa in sicurezza del territorio per pericolo valanghe:  si tratta di refuso?

3) Al punto 15, comma b del disciplinare viene chiesto il DGUE in bollo: si tratta di refuso?

4) All'Art. 26 comma 6 del disciplinare: con originale, trattandosi di procedura telematica, s'intende polizza firmata digitalmente?

5) Ci sono delle linea guida particolari per la redazione dell'offerta tecnica, quali carattere o n. max di pagine?

6) tenendo conto delle spese di pubblicazione di € 3.000, potete indicare l'importo, anche presunto, delle spese di pubblicazione?

QUESITO 35

"E' attribuito all'elemento economico un coefficiente, variabile da zero ad uno , calcolato tramite :

Formula con interpolazione lineare

P(a) = 30 x Mmin / M

dove

P(a) = punteggio dell'offerta presa in esame (a)

M = moltiplicatore unico dell'offerta presa in esame

Mmin = moltiplicatore unico più basso tra tutte le offerte pervenute.

Stante l'inciso"variabile da 0 a1", si rileva che risulta matematicamente impossibile che a nessun tipo di offerta economica possa essere attribuito il coefficiente 0, sicché, a fronte di differenze anche sostanziali di margini fra i vari concorrenti, lo scarto effettivo fra i punteggi attributi risulterebbe sempre sostanzialmente non proporzionato alla marginalità espressa, soprattutto nel caso di variazioni relative riferite ai punteggi tecnici.

Si veda ad esempio il caso di un concorrente che proponga un moltiplicatore pari a 1,01 ed altro che proponga un moltiplicatore pari a 1,20.

Il primo otterrebbe 30 punti, mentre il secondo, pur avendo offerto un moltiplicatore superiore del 200%, otterrebbe 25,25 punti, ossia sol il 15,83% in meno.

La mancanza di proporzionalità fra moltiplicatore offerto e punteggio attribuito potrebbe determinare, quindi, valutazione in contrasto con il principio di valorizzazione dell'aspetto tecnico e dell'aspetto economico, con aggravio economico ingiustificato da parte della Stazione Appaltante non compensato dalle proposte tecniche proposte.

QUESITO 36

Si richiede la possibilità di adempiere al pagamento dell'imposta di bollo tramite l'apposizione di una marca da bollo validata sul DGUE; ed accompagnata da dichiarazione ex 445/2000 che tale marca da bollo è stata usata esclusivamente per questa procedura e che l'originale potrà essere richiesto dalla stazione appaltante in ogni momento.

QUESITO 37

in relazione agli artt. n.17 del Disciplinare e n. 8 del Capitolato di gara, si espone quanto segue.

Si legge che il moltiplicatore unico verrà applicato al costo orario base ai sensi del vigente CCNL Comparto Funzioni Locali.

Si legge inoltre che allo scopo di verificare l'offerta, oltre al valore del coefficiente moltiplicatore unico, si dovrà riportare il costo del lavoro suddiviso in costo orario predefinito indicato nella tabella in allegato A), margine per l'Agenzia e costo orario complessivo (costo orario)*

Si osserva che non vi è alcuna tabella in allegato A), ma è stata allegata una tabella denominata ''Quantificazioni costo orario categorie BCD Tempo determinato.''

La formulazione dei predetti articoli, unitamente alla allegata tabella non presente in allegato A) possono indurre a interpretazione non univoca.

Al fine di evitare ogni dubbio interpretativo, si chiede di chiarire inequivocabilmente, come sembra evincersi dagli atti di gara, che  il moltiplicatore sia da applicare ai costi rappresentati nelle colonne 'COSTO ORARIO TOTALE' della tabella denominata ''Quantificazione costo orario categorie BCD...''. 

Il moltiplicatore dunque sarebbe applicabile ai seguenti costi/Cat./Pos. ec: B1 ? 19,82; C1 ? 22,88; D1 ? 24,75; D1  ? 25,84.

QUESITO 38

Come procedere in caso di impossibilità ad effettuare il pagamento del contributo ANAC per problematiche sull’AVCP?



RISPOSTA

Risposta 15:

Si conferma quanto prescritto dall’art. 20 del Capitolato: all’impresa aggiudicataria inadempiente sono addebitate le spese in eccesso sostenute dal Consiglio regionale dell’Abruzzo rispetto a quelle previste dal contratto risolto. Esse sono prelevate dal deposito cauzionale e, ove questo non sia sufficiente (perché non reintegrato)da eventuali crediti dell’impresa aggiudicataria.

Risposta 16:

Il pagamento del modello F23 dovrà avvenire secondo le modalità e le indicazioni di cui all’art. 15 lett. b) del Disciplinare di gara, in particolare:

1)      codice dell’ufficio territorialmente competente in ragione del luogo dove sarà eseguito il pagamento;

2)      Riferimento pagamento dell’imposta di bollo per il DGUE

Risposta 17:

Le richieste di somministrazione sono finalizzate all’assegnazione di personale alle Segreterie politiche ed ai sensi della L.R. 18/2001 l’assegnazione decade contestualmente alla cessazione dall’incarico del proponente e comunque con la scadenza ordinaria o anticipata della legislatura. In tali ipotesi si conferma che ogni singolo rapporto lavorativo di somministrazione deve intendersi interrotto senza ulteriori oneri a carico dell’utilizzatore.

Risposta 18:

L’Indennità di Responsabilità Uffici categoria D di € 9.619,68 è parametrata su 12 mensilità. Il rateo di tredicesima indicato nel prospetto in allegato al CTA di € 2.646,26 è comprensivo sia del tabellare che del rateo dell’indennità di Responsabilità Uffici. Pertanto il costo orario è pari ad € 25,84.

Risposta 19:

I buoni pasto, del valore nominale di € 7, laddove dovuti in base alla prestazione oraria effettuata  dal lavoratore somministrato ed erogati dall’Agenzia, saranno rimborsati dall’utilizzatore all’Agenzia in aggiunta a quanto  dovuto per la retribuzione del lavoratore.

Risposta 20:

Per quanto concerne la composizione dell’offerta tecnica si specifica come la stessa debba essere formulata secondo le indicazione e con gli elementi di cui all’art. 16 del Disciplinare di Gara.

Le figure professionali richieste, ascritte alle differenti categorie B,C, e D, in relazione ai differenti livelli di competenze e responsabilità esigibili, sono tutte di profilo amministrativo-contabile.

Risposta 21

Si rimanda a quanto già esposto per il quesito n. 11

Risposta 22:

La commissione procederà ad una valutazione complessiva dell’offerta attribuendo un punteggio calcolato sulla base di un coefficiente che va da 0 ad 1 che terrà conto dell’aspetto quantitativo delle proposte presentate.

Risposta 23:

Si conferma che la paga oraria rispettivamente di € 14,54 per la categ. B; di € 16,77 per la categoria C; di € 18,83 per la categ. D, di cui al prospetto allegato al CTA, rappresenta quanto dovuto al lavoratore a titolo di retribuzione e rappresenta la base sulla quale applicare il moltiplicatore di gara.

Risposta 24:

In questo momento non sono presenti lavoratori somministrati presso la Stazione Appaltante.

Risposta 25:

Si rimanda al quesito n. 20.

Risposta 26:

Si rimanda al Quesito n. 13.

Risposta 27

Si conferma che la paga oraria rispettivamente di € 14,54 per la categ. B; di € 16,77 per la categoria C; di € 18,83 per la categ. D, di cui al prospetto allegato al CTA, rappresenta quanto dovuto al lavoratore a titolo di retribuzione ed è in tal senso esaustivo. Gli oneri contributivi hanno valore presuntivo.

Risposta 28

La presentazione dell’istanza deve avvenire secondo le indicazioni e nelle modalità di cui alla documentazione di gara. L'operatore economico dovrà allegare, pertanto, all'interno della documentazione amministrativa, la prova dell'avvenuto pagamento della imposta di bollo, pari a € 16,00, relativa ad un unico DGUE , per il tramite del modello F 23. Non sono previsti altri pagamenti di imposte di bollo.

Risposta 29

Con riferimento all’assoggettabilità dell’indennità al TFR si specifica che la indennità ex LR 18/01 non è assoggettata mentre l’indennità responsabilità uffici è assoggettata.

Si conferma, inoltre, la retribuzione è comprensiva delle ferie e delle festività.

Risposta 30

Come precisato al punto 3.2 del capitolato il numero di risorse sarà determinato sulla base dell’effettivo bisogno di personale delle Segreterie politiche.

Risposta 31

Si conferma quanto risposto al quesito n. 23.

Risposta 32

1)      Si rimanda a quanto già risposto al quesito n. 24;

2)      Si rimanda a quanto già risposto al quesito n. 20;

3)      Si rimanda a quanto già descritto al quesito n. 13; le spese di pubblicazione possono essere stimate in circa € 3.000,00

Risposta 33

Si conferma quanto richiesto

Risposta 34

Punti 1) e 2) a Si conferma quanto già risposto al quesito n. 9

Punto 3) a Si conferma quanto già risposto al quesito n. 28;

Punto 4) Si conferma quanto richiesto;

Punto 5) Si conferma quanto risposto al quesito n. 20;

Punto 6) Il quesito contiene la risposta.

Risposta 35

L’offerta economica dovrà essere espressa in termini di coefficiente moltiplicatore unico (espresso indicando fino a due cifre decimali dopo la virgola), fisso ed invariabile per tutte le categorie che verrà applicato al costo orario base ai sensi del vigente CCNL Comparto Funzioni Locali.

All’elemento economico sarà attribuito un coefficiente, variabile da zero ad uno, calcolato tramite la formula indicata.

I punteggi economici e tecnici saranno attribuiti nelle modalità di cui all’art. 7 del Capitolato Tecnico Amministrativo.  

L'appalto sarà affidato con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art.95 del D. Lgs.50/2016.

Risposta 36

La presentazione dell’istanza deve avvenire secondo le indicazioni e nelle modalità di cui alla documentazione di gara. L'operatore economico dovrà allegare, pertanto, all'interno della documentazione amministrativa, la prova dell'avvenuto pagamento della imposta di bollo, pari a € 16,00, relativa ad un unico DGUE.

Risposta 37

L’offerta economica dovrà essere espressa in termini di coefficiente moltiplicatore unico (espresso indicando fino a due cifre decimali dopo la virgola), fisso ed invariabile per tutte le categorie che verrà applicato al costo orario base ai sensi del vigente CCNL Comparto Funzioni Locali.

Detto moltiplicatore sarà utilizzato per l’attribuzione del punteggio economico nelle modalità di cui all’art. 8 del Disciplinare di gara.

Risposta 38

Nel caso prospettato è necessario inviare una dichiarazione attestante l’impossibilità che determinerà, da parte della Stazione Appaltante, il ricorso al soccorso istruttorio con successivo versamento del contributo.


    
(768,96 kB)  

Data: lunedì 11 marzo 2019

 DOMANDA

Quesito 1:

Trattandosi di gara espletata mediante piattaforma telematica, si chiede conferma che tutta la documentazione amministrativa, tecnica ed economica dovrà essere firmata digitalmente, e NON con firma autografa, dal legale rappresentante dell'operatore economico partecipante alla procedura e caricata sulla piattaforma.


Quesito 2:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui all'art. 11.2, lettera b), pag. 11 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Fornire informazioni riguardo i conti annuali con particolare riferimento ai rapporti tra attività e passività dimostrabile mediante la presentazione dei bilanci o degli estratti di bilancio degli ultimi tre anni (2016/2017/2018) oppure attraverso la presentazione di idonea relazione tecnico-illustrativa", si chiede conferma che, un operatore economico che non ha ancora approvato e depositato il Bilancio al 31/12/2018, deve far riferimento al triennio 2015/2016/2017.

Quesito 3:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui all'art. 11.2, lettera a), pag. 11 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Possedere nel triennio 2016/2017/2018 un fatturato minimo annuo pari all'importo massimo annuo posto a base di gara e quindi pari ad € 713.904,06",si chiede conferma che, un operatore economico che non ha ancora approvato e depositato il Bilancio al 31/12/2018, deve far riferimento al triennio 2015/2016/2017.

Quesito 4:

Con riferimento al requisito di capacità tecnica e professionale, di cui all'art. 11.3, lettera a), pag. 12 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Aver svolto negli ultimi 5 anni 2014/2015/2016/2017/2018 servizi analoghi a quelli oggetto della presente procedura di gara per un importo non inferiore ad € 300.000,00", si chiede conferma che per servizi analoghi si devono intendere "Servizi di somministrazione lavoro a tempo determinato in favore di committenti pubblici e/o privati".

Quesito 5:

Il Bando di Gara prevede come capacità tecnica e professionale l'aver svolto negli ultimi 5 anni 2014/2015/2016/2017/2018 servizi analoghi a quelli oggetto della presente procedura di gara per un importo non inferiore ad € 300.000,00.

A tal proposito, si chiede se società come la scrivente costituitesi nel 2015 siano impossibilitate a partecipare alla procedura di gara per carenza del requisito di capacità tecnica e professionale suindicato.

Quesito 6:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui all'art. 11.2, lettera a), pag. 11 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Fornire informazioni riguardo i conti annuali con particolare riferimento ai rapporti tra attività e passività dimostrabile mediante la presentazione dei bilanci o degli estratti di bilancio degli ultimi tre anni (2016/2017/2018) oppure attraverso la presentazione di idonea relazione tecnico-illustrativa", si chiede conferma che, per soddisfare il requisito succitato, occorre dichiarare il Totale attivo e il Totale passivo risultanti dalla Stato Patrimoniale del bilancio.

Quesito 7:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui all'art. 11.2, lettera a), pag. 11 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Fornire informazioni riguardo i conti annuali con particolare riferimento ai rapporti tra attività e passività dimostrabile mediante la presentazione dei bilanci o degli estratti di bilancio degli ultimi tre anni (2016/2017/2018) oppure attraverso la presentazione di idonea relazione tecnico-illustrativa",si chiede di chiarire esattamente quali dati dal bilancio deve dichiarare l'impresa partecipante alla gara al fine di soddisfare il requisito succitato.

QUESITO 8:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui all'art. 11.2, lettera a), pag. 11 del Disciplinare di gara, e precisamente: "Fornire informazioni riguardo i conti annuali con particolare riferimento ai rapporti tra attività e passività dimostrabile mediante la presentazione dei bilanci o degli estratti di bilancio degli ultimi tre anni (2016/2017/2018) oppure attraverso la presentazione di idonea relazione tecnico-illustrativa", si chiede conferma che il requisito succitato deve essere dichiarato nella Parte IV, lettera B, punto 6 (eventuali altri requisiti economici o finanziari) del DGUE.

QUESITO 9:

Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, tecnica e professionale del disciplinare di gara e al punto 11.3 si richiede a mezzo di prova l'elenco di servizi analoghi a quelli oggetto di gara, ossia svolti nel campo dello studio, della prevenzione o messa in sicurezza del territorio dal pericolo valanghe con esito positivo nel triennio con indicazione dei rispettivi importi e dei committenti: si chiede se trattasi di refuso.

Quesito 10

Con riferimento a quanto richiesto all’art. 4.6 del Capitolato Tecnico Amministrativo, si chiede di inviare il foglio presenze entro il secondo giorno successivo al mese di riferimento per consentire il corretto pagamento dei lavoratori entro il 15 del mese

Quesito 11

Con riferimento a quanto richiesto all’art. 11 del Capitolato Tecnico Amministrativo, si chiede di chiarire se, per quanto concerne l'idoneità fisica all'impiego, questa rientra in una unitaria attribuzione di oneri, tutti a carico del medesimo medico competente dell'utilizzatore, riconducibili alla generale "sorveglianza sanitaria" di cui all'art. 41 D.Lgs. 81/08 dove il comma 2 lett. b definisce appunto la visita medica periodica e il collegato comma 2 bis la visita medica preventiva / preassuntiva.

Si chiede conferma delle rispettive responsabilità in materia di sicurezza.

QUESITO 12

Con riferimento a quanto richiesto all’art. 12 del Capitolato Tecnico Amministrativo si chiede, in caso di azione disciplinare esercitata anche su segnalazione dell'utilizzatore, di chiarire le rispettive competenze.

QUESITO 13

Con riferimento a quanto richiesto all’art. 13 del Capitolato Tecnico Amministrativo, si chiede a quanto ammontano le spese contrattuali.

QUESITO 14

Con riferimento a quanto richiesto all’art. 18 del Capitolato Tecnico Amministrativo si chiede che la penale non sia decurtata dalla parte di fattura costituente rimborso del costo del lavoro (art 33 c. 2 D. Lgs. 81/15).

QUESITO 15

Con riferimento a quanto richiesto agli artt. 19 e 20 del Capitolato Tecnico Amministrativo si chiede se in caso di risoluzione, l'addebito della maggiore spesa sia una clausola eccessivamente onerosa considerato che per gli inadempimenti la legge pone a tutela dell'utilizzatore la cauzione definitiva (art. 103 D. Lgs. 50/2016).



















RISPOSTA

Risposta 1:

Ai sensi e per le previsioni dell’art. 14 del Disciplinare di gara “la presentazione dell’offerta mediante l’utilizzo della Piattaforma Telematica dovrà avvenire – nelle modalità previste all’interno della piattaforma medesima” e, nel caso in cui sia richiesto, dovrà essere firmata digitalmente. Si raccomanda di prestare la massima attenzione nelle operazioni di caricamento degli allegati all’interno della sezione pertinente e, in particolare, di non indicare o, comunque, di non fornire i dati dell’offerta tecnica e dell’offerta economica nella sezione diversa da quella appositamente dedicata, pena l’esclusione dalla procedura.

Risposta 2:

Ai sensi dell’art. 83 c. 4 lett. a) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. il concorrente deve fornire informazioni riguardo i conti annuali con particolare riferimento ai rapporti tra attività e passività dimostrabile mediante la presentazione dei bilanci o degli estratti di bilancio degli ultimi tre anni (2016/2017/2018) oppure attraverso la presentazione di idonea relazione tecnico-illustrativa.
Risposta 3:

Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, ai sensi dell’art. 86, comma 4, del Codice l’operatore economico che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento che la Stazione Appaltante si riserva di prendere in considerazione.

Risposta 4:

Per servizi analoghi si intendono servizi di somministrazione di lavoratori a tempo determinato, part time o full time, ai sensi del D.Lgs 81/2015 e successive modifiche ed integrazioni.

Al ricorrere delle condizioni di cui agli articoli 82, comma 2 del Codice la stazione appaltante accetta anche altre prove relative all’impiego di misure equivalenti, valutando l’adeguatezza delle medesime agli standard sopra indicati.

Risposta 5:

Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per le imprese che abbiano iniziato l’attività da meno del periodo previsto, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.

Per le previsioni dell’art. 86, comma 5, del Codice, in ogni caso, l’operatore economico che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità tecnica e professionale mediante un qualsiasi altro documento che la Stazione Appaltante si riserva di prendere in considerazione

Risposta 6:

Si rimanda a quanto già esposto per il quesito n. 2

Risposta 7:

Si rimanda a quanto già esposto per il quesito n. 2

Risposta 8:

Ai sensi e per le previsioni dell’art. 14 del Disciplinare di gara “la presentazione dell’offerta mediante l’utilizzo della Piattaforma Telematica dovrà avvenire – nelle modalità previste all’interno della piattaforma medesima”.

Risposta 9:

Con riferimento ai servizi analoghi di cui al punto 11.3 si conferma che trattasi di refuso.

Per servizi analoghi, infatti, si intendono servizi di somministrazione di lavoratori a tempo determinato, part time o full time, ai sensi del D.Lgs 81/2015 e successive modifiche ed integrazioni.

Risposta 10:

Si conferma sul punto quanto prescritto dall’art. 4.6 del Capitolato. Sarà comunque impegno dell’utilizzatore anticipare, ove possibile, i descritti termini.

Risposta 11:

In applicazione di quanto previsto dall’art. 34, comma 3 del Dlgs. 81/15, che ai fini degli obblighi in materia di tutela della salute e di sicurezza sul lavoro computa i lavoratori somministrati nell’organico dell’utilizzatore, debbono ritenersi a carico dell’utilizzatore gli obblighi di informazione prevenzione e protezione nonché di sorveglianza sanitaria in relazione alla mansione specifica cui il somministrato è adibito. Rimane a carico dell’agenzia l’obbligo di somministrare lavoratori idonei al lavoro e informati sui rischi per la sicurezza e la salute connessi alle attività produttive

Risposta 12:

Si conferma quanto prescritto dell’art. 12 del Capitolato atteso che come previsto dall’art. 35 comma 6 del Dlgs. 81/2018 il potere disciplinare è in capo al somministratore.


Risposta 13:

Il contratto sarà sottoscritto in forma pubblica amministrativa e sarà soggetto a registrazione in caso d’uso. Le spese di registrazione sono quelle previste dalle disposizioni di legge.


Risposta 14:

La Stazione Appaltante compenserà il credito vantato a valere prioritariamente sulla cauzione definitiva e ove incapiente sui crediti maturati dall’Agenzia a qualsiasi titolo.

Risposta 15:

Si conferma quanto prescritto dall’art. 20 del Capitolato: all’impresa aggiudicataria inadempiente sono addebitate le spese in eccesso sostenute dal Consiglio regionale dell’Abruzzo rispetto a quelle previste dal contratto risolto. Esse sono prelevate dal deposito cauzionale e, ove questo non sia sufficiente (perché non reintegrato)da eventuali crediti dell’impresa aggiudicataria.














    
(582,24 kB)  


Comunicazioni dell'Amministrazione

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: venerdì 7 giugno 2019

 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Si comunica che il giorno 18/06/2019 alle h. 9:30, presso gli uffici del Consiglio regionale dell'Abruzzo - piano V, la Commissione di gara, in seduta pubblica, procederà all'apertura della busta economica.
La medesima seduta sarà disponibile anche all'interno della piattaforma Pro-q

Data: venerdì 19 aprile 2019

 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2 - aggiornamento seduta pubblica per apertura busta tecnica
Con la presente si comunica che, causa problemi di natura tecnica sopraggiunti sulla piattaforma pro-q, la Commissione tecnica preposta alla valutazione della presente procedura ha dovuto sospendere i lavori odierni relativi alla seduta pubblica per l'apertura della documentazione tecnica, aggiornandosi - sempre in seduta pubblica - al prossimo 30 Aprile p.v. alle ore 10.00

La presente comunicazione è stata inviata in seguito al ripristino in uso della piattaforma.

Data: giovedì 11 aprile 2019

 Provvedimento Ammessi Esclusi - Gara n. 0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Spett.le concorrente,
sulla pagina della gara in oggetto è disponibile il Provvedimento ammessi/esclusi.
Cordiali saluti
    
(334,26 kB)  
Data emissione: 11/04/2019
 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Con la presente si comunica che la Commissione di Gara ha terminato la verifica della documentazione amministrativa, ammettendo tutti i partecipanti alle fasi successive della presente procedura.
Ciò posto, si comunica altresì che il giorno 19/04/2019 alle ore 10:00 la Commissione di gara procederà, in seduta pubblica, alla verifica della sussistenza - negli atti di gara - della documentazione relativa all'offerta tecnica, riservandosi di procedere, in seduta riservata, all'esame della medesima.
Distinti saluti

Data: venerdì 5 aprile 2019

 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Con riferimento alla precedente comunicazione circa la convocazione della seduta pubblica della Commissione di gara per il prossimo 10/04 alle ore 11 si specifica che la medesima Commissione intende svolgere i propri lavori - nelle modalità previste dall'assetto normativo vigente - all'interno della piattaforma di e-procurement del Consiglio regionale.
La seduta in oggetto, pertanto, prevedendo l'apertura della documentazione amministrativa sarà svolta in seduta pubblica anche all'interno della piattaforma.
I partecipanti alla gara che volessero assistere alle sedute pubbliche della Commissione - nelle modalità specificate negli atti di gara - potranno comunque intervenire presso gli uffici del Consiglio regionale di Via M. Jacobucci 67100 L'Aquila.
 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Con Determinazione Direttoriale della Direzione dell'Area Amministrativa n. 21 del 04/04/2019, pubblicata nell'area "Amministrazione Trasparente" del sito istituzionale, è stata nominata la Commissione di gara preposta alla procedura in oggetto.
La medesima Commissione si riunirà  il prossimo 10/04/2019 alle ore 11.00 per lo svolgimento, all'interno della piattaforma www.crabruzzo.pro-q.it, delle attività di competenza.
Cordiali saluti 

Data: mercoledì 3 aprile 2019

 Comunicazione di gara n.0002_CR - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER LA DURATA DI 3 ANNI + 2, A FAR DATA DALL’AVVIO DELLE PRESTAZIONI
Si comunica che la seduta pubblica - interna alla piattaforma - di apertura della documentazione amministrativa prevista per il 04/04/'19 è rinviata. La data di svolgimento della seduta sarà oggetto di successiva comunicazione effettuata con le medesime modalità della presente.


Indietro