Log In   |     
CET Cambia Lingua Italiano
Help Online:  

Dettaglio Gara Numero Gara: 002_ADSU - Affidamento servizio ristorazione e gestione mensa universitaria L'Aquila



Dettaglio Gara

Comprimi
Dettaglio Gara


Documentazione di gara

Comprimi
Documentazione di Gara
Gara
 
Bando di gara
    
(139,65 kB)  
capitolato tecnico
    
(165,92 kB)  
disciplinare di gara
    
(717,28 kB)  
Fac Simile Domanda Partecipazione
    
(325,22 kB)  
Fac Simile Offerta Economica
    
(334,80 kB)  
 
1.1 Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.1 DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(209,41 kB)  
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6 Atto costitutivo RTI/GEIE/Consorzio [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.7 Mandato speciale con rappresentanza conferito all'operatore economico designato quale mandatario e relativa procura rilasciata al rappresentante dell'Impresa mandataria/capofila [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.8 Pantouflage [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(23,46 kB)  

Dettaglio Lotti

Comprimi
Dettaglio Lotti


Documentazione dei lotti

Comprimi
Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
caratteristiche dei prodotti
    
(212,83 kB)  
DUVRI
    
(210,61 kB)  
elenco personale
    
(85,87 kB)  
menù
    
(2,33 MB)  
schema di contratto
    
(61,22 kB)  
stima della sicurezza
    
(28,95 kB)  
tabella somministrazione generi di vitto
    
(15,77 kB)  
  Documentazione Amministrativa
Altro [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Attestazione di pagamento dell’imposta di bollo per il DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Atto costitutivo e statuto vigente, corredato dal verbale di assemblea, in caso di consorzi ex articolo 45, co. 2, lett. b) e c), del Codice e di soggetti non tenuti all’iscrizione nel Registro delle Imprese [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Contributo all’ANAC [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Garanzia provvisoria, scheda tecnica e impegno a rilasciare garanzia definitiva [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Mandato o atto costitutivo in caso di R.T.I., consorzi ordinari o G.E.I.E. costituiti [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Procure [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Verbale di sopralluogo [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Tecnica
Offerta tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



Chiarimenti

Comprimi
 MessaggioDocumenti
12
Dimensione della pagina:
select
 Pagina 1 di 2, articoli 1 a 10 di 18.

Data: mercoledì 24 aprile 2019

 DOMANDA

In riferimento alla procedura di gara in oggetto, siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:

1) in data 18/4/2019 ore 17:40 è stata pubblicata una risposta a dei chiarimenti richiesti da un operatore economico che fa riferimento a delle domande di chiarimento inviate mediante un ALLEGATO. Dato che non sono state pubblicate le domande inviate in allegato, non si comprendono bene le risposte ai chiarimenti fornite da questa spettabile amministrazione. per par condicio, siamo cortesemente a richiedere di pubblicare anche la richiesta di chiarimenti.

2) in riferimento ai requisiti di capacità economica e finanziaria e tecnica/professionale, agli articoli 11.2 e 11.3 lettere a) si fa riferimento ai requisiti di fatturato globale minimo annuo e di servizi anologhi, per gli anni 2016-2017-2018. Non essendo ancora stato depositato il bilancio per l'anno 2018, per la dimostrazione dei suddetti requisiti di deve fare riferimento al triennio 2015-2016-2017?

Restiamo in attesa di un vostro cortese riscontro.
cordiali saluti




RISPOSTA
i questi posti da altro operatore in data 18-04-2019 sono i seguenti:

CHIARIMENTO N.1

Il disciplinare al punto 11.2 lett. b) prevede come requisito il “Rispetto dei rapporti tra attività e passività (indici finanziari relativi agli anni 2016/2017 e 2018)” ivi indicati.

L’art.12 prevede che tale requisito relativo ai rapporti tra attività e passività deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo nel complesso e che detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria.

Quindi chiediamo la conferma di ammissione alla partecipazione alla gara di un R.T.I. in cui la capogruppo mandataria possegga il 100% di tale requisito e la mandante lo 0%.

CHIARIMENTO N.2

Il disciplinare prevede come esercizi finanziari da tenere in considerazione per i requisiti per la partecipazione quelli relativi agli anni 2016/2017/2018. La comprova è data dai bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione dell’offerta corredati dalla nota integrativa.

Essendo non ancora scaduti i termini per l’approvazione del bilancio 2018, si chiede la conferma che in tal caso il triennio da considerare è 2015, 2016 e 2017.



Data: giovedì 18 aprile 2019

 DOMANDA
In allegato si invia richiesta di chiarimenti.

RISPOSTA
relativamente al quesito 1, si conferma l'ammissione a partecipare di un R.T.I. con le caratteristiche descritte nel quesito.
relativamente al quesito 2, per i bilanci non ancora approvati, previa apposita dichiarazione, il triennio da considerarsi e' 2015, 2016 e 2017.

 DOMANDA
Nel disciplinare di gara al criterio di valutazione n°1 nei parametri di valutazione dite"Sarà considerata la completezza del piano analitico di tutte le produzioni..." poi nel criterio di valutazione n° 2 al punto d) chiedete Procedure di controllo sulla qualità e sulla sicurezza dei prodotti  e nei parametri di valutazione dite:" in particolare verranno considerate il numero di analisi che la ditta si impegna ad eseguire, suddivise per tipologia (chimico,fisica, microbiologica , ricerca pesticidi e contaminanti ambientali) - le misure intraprese per garantire la tranciabilità delle derrate" 
Visto che  il piano analitico delle produzione è composta da analisi e campionamenti vi chiediamo di chiarirci se nel criterio n° 1 chiedete analisi sulle fasi di lavorazione e se nel criterio 2 punto d chiedete analisi e campionamenti solo sulle derrate alimentari.
grazie e cordiali saluti


RISPOSTA

Si chiarisce che il criterio n. 1 e' riferito all'organizzazione dei centri di cottura, intesi come luogo di lavoro, mentre il criterio n. 2 é riferito all'approvvigionamento dei prodotti utilizzati. Tra i due criteri non c'é alcuna relazione.

Data: venerdì 12 aprile 2019

 DOMANDA
Riferimento requisiti di capacità economico-finanziaria di cui al punto 11.2 lett. b) n. 3
1.) Chiediamo di confermare che per Attività Immateriali debba intendersi il "TOTALE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI".
2.) Chiediamo inoltre di confermare che:
TOTALE DEBITI/(TOT. PATRIMONIO NETTO-TOT. IMMOBILIZZAZIONI) siano: inferiori a 5

Rimanendo in attesa di Vostro cortese riscontro, l'occasione è gradita per porgere distinti saluti.

RISPOSTA
Si conferma che per Attività Immateriali si intende "TOTALE IMMOBILIZZAZIONE IMMATERIALI" .
Anche al secondo quesito, pertanto, la risposta è "SI".

Data: giovedì 11 aprile 2019 (Mostrando 6 di 9 articoli.Gruppo continua alla pagina successiva.)

 DOMANDA


Buongiorno,

si chiede a questo Spett.le Ente il seguente chiarimento:

in fase di sopralluogo abbiamo constatato che i pasti destinati alla sede di Coppito,  in attesa che i lavori della cucina vengano completati, vengono cucinati e  successivamente trasportati dalla sede di Roio. Si chiede di chiarire se nella stesura dell’offerta tecnica si debba considerare il servizio presso la sede di Coppito come cucinato in loco (prevedendo la conclusione dei lavori) oppure come preparati e trasportati dalla sede di Roio?

In attesa di cortese riscontro si porgono cordiali saluti.

GESTIONE SERVIZI INTEGRATI SRL




RISPOSTA
Come sicuramente riferito in sede di sopralluogo e come comunque riportato al punto 8 ( pag. 11) del disciplinare di gara , l'appalto si compone tra le altre strutture del " Centro cottura e sala ristoro" polo universitario di Coppito.

 DOMANDA
Buongiorno, in merito alla procedura di gara in oggetto, siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:

1) il disciplinare di gara all'art. 9 indica  "Il servizio avrà la durata di mesi 36 a partire dall'avvio delle prestazioni rinnovabile per ulteriori 36 mesi." però il valore complessivo dell'appalto indicato risulta essere riferito solo al periodo di 36 mesi (€ 3.780.000,00). Ai fini della corretta indicazione del valore complessivo dell'appalto, la Stazione appaltante deve indicare il valore complessivo comprensivo anche di eventuali possibili ripetizioni e/o proroghe.
Inoltre, l'asrt. 9 del disciplinare contrasta con l'art. 1 del Capitolato che riporta: "La durata del contratto in corso di esecuzione potrà essere modificata per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l'individuazione del nuovo contraente ai sensi dell'art. 106 comma 11 del codice."
Siamo a richiedere chiarezza sulla durata e valore dell'appalto comprensiva anche di eventuali proroghe e/o ripetizioni.


2) nel disciplinare, nella tabella di valutazione tecnica a pagina 8 risultano due percentuali diverse rispetto i certificati ISO dei fornitori. Nella colonna di destra c'è la dicitura "pari o superiore al 70%" nella colonna di sinistra "superiore al 40%". 
Siamo a richiedere di quale percentuale di partenza (70% o 40%) si deve tenere conto per l'attribuzione di punteggio.

3) Il disciplinare di gara imposta il valore contrattuale solo ed esclusivamente sul prezzo del pasto intero (€ 6,96 + € 0,04 oneri per la sicurezza). Dato che il capitolato prevede anche la fornitura di pasto ridotto, si chiede 
a quanto devono essere "venduti" i pasti ridotti?
Esiste una base d'asta anche per i pasti ridotti alla quale gli Operatori Economici partecipanti alla gara devono prevedere uno sconto percentuale? Se si, c'è un'attribuzione di punteggio?
Diversamente, dovranno essere venduti ad un prezzo fissato dall'Amministrazione non soggetto a ribasso d'asta? (per es. prezzo attuale di vendita € 3,999)?






RISPOSTA
1) La durata dell'appalto é  di mesi 36 ed il suo ammontare presunto é pari a € 3.780.000.
la possibilità di proroga per qualsiasi ragione é una opzione che l'Amministrazione si riserva di adottare in  occasione della scadenza contrattuale che non la impegna sin da ora ad una durata maggiore.

2) 70%.

3) I pasti ridotti sono venduti attualmente ( vedi altre faq.) al 70%  del pasto intero e non sono contemplati nell'importo di gara che invece é stato stabilito solo per i pasti interi, pertanto e solo per essi deve essere effettuata l'offerta.

 DOMANDA

Si chiede alla Stazione Appaltante di chiarire quanto segue:

1)      nell’ART. 10 dello schema di contratto “OBBLIGHI A CARICO DELL’APPALTATORE” è indicato quanto segue


….. Nel caso in cui le attrezzature non siano sufficienti, idonee e funzionanti secondo la normativa vigente, l’appaltatore dovrà provvedere alla sostituzione o integrazione a propria cura e spese. Le stesse formeranno oggetto di integrazione dell’inventario e, al termine della gestione, resteranno di proprietà dell’Amministrazione senza ulteriori oneri…..


Mentre l’art 21 del capitolato speciale riporta a pagina 11:

L’aggiudicatario dovrà provvedere all’acquisto di ogni ulteriore attrezzatura necessaria al corretto svolgimento del servizio di produzione e distribuzione dei pasti.

La manutenzione straordinaria e ordinaria delle attrezzature di mensa (utilizzate per lo svolgimento del servizio) sarà a totale carico dell’aggiudicatario, compresa la loro completa sostituzione in caso di guasti irreparabili o di ulteriore necessità. Le attrezzature acquistate direttamente dall’aggiudicatario resteranno di proprietà del concessionario.

2)      Si chiede conferma che tutte le attrezzature comprese stoviglie e vassoi attualmente presenti sono di proprietà dell’ADSU, tranne le casse

3)      Dal momento che l’offerente deve indicare nell’offerta economica la percentuale di sconto sul prezzo a pasto di € 6,96, a base d’asta, si chiede a questa spettabile Stazione Appaltante di indicare:

a)      la percentuale dei pasti annui ridotti rispetto ai 180.000,00 complessivi

b)      il valore dei pasti ridotti (composti da : 1°+ C oppure 2°+ C oppure Piatto freddo) oppure  P+Fr/Yog) rispetto al valore del pasto intero.


4)      Nell’art 22 del capitolatoUtenze

Sono a carico della Ditta aggiudicataria gli oneri connessi al pagamento delle utenze, nessuna esclusa, nonché di tutte le tasse, imposte e contributi collegati all’attività di cui trattasi.

La Ditta sarà l’intestataria dei contatori delle utenze provvedendo direttamente ai relativi pagamenti. Indicativamente si segnala che il consumo presunto delle utenze per l’anno 2018, ammonta a: metano: mc 29200 e energia elettrica: kw 148000.


Mentre nello schema di contratto all’art 10 è richiesto:

l’Appaltatore si impegna al rimborso delle forniture nei refettori e cucine non separabili dall’edificio presuntivamente stimate in 16.000 mc/anno di gas e 96.000 Kwh/anno di energia elettrica;

Si chiede:

a)      qual è il consumo presunto delle utenze indicate sopra;

b)      sono già presenti tutti i sottocontatori?

c)      È disponibile  il dato del consumo dell’acqua?

d)      Fra le imposte e tasse a carico dell’impresa è d considerare anche la TARI dei locali mensa?




RISPOSTA

circa lo schema di contratto, si evidenzia che lo stesso é una bozza che verrà perfezionata al momento della stipula del contratto.
La prevalenza contrattuale, in caso di discordanze, é determinata dall'elencazione fatta nell'art. 4 del disciplinare di gara, pertanto ha validità prevalente l'art. 21 del capitolato .

come già risposto in altri quesiti le attrezzature sono tutte di proprietà dell'ADSU così come risulta già risposto al quesito circa il numero dei pasti , sia interi che ridotti, ed alla percentuale riduzione prezzo del pasto ridotto rispetto all'intero.

relativamente alle utenze il contrasto tra art. 22 capitolato e art. 10 del contratto vale lo stesso principio precedentemente esposto.
a) il consumo presunto delle utenze é citato sul capitolato.
b) sono presenti i sottocontatori.
c) Campomizzi ha un consumo di acqua di circa € 5000 annui; Roio di circa € 6000 mentre Coppito trattasi di nuova istituzione non ancora quantificabile .
d) art. 22 del Capitolato cita tutte le tasse.

 DOMANDA

In  riferimento alla gara di cui in oggetto, nell’offerta economica si dovrà indicare il ribasso rispetto al pasto completo.

Nei chiarimenti viene citato l’attuale prezzo del pasto ridotto, si chiede di indicare il criterio in base al quale verrà pattuita la quotazione di questa tipologia di pasto nel futuro contratto.

Si chiede inoltre di voler sapere il valore delle tasse 2018 relative la Tarsu o i mq relativi le aree di pertinenza relative il servizio di ristorazione.

Cordiali Saluti




RISPOSTA

La riduzione del prezzo  del pasto ridotto ( pari al 70% del pasto intero) scaturisce da precedenti applicazioni, senza specifici criteri, e tale riduzione verrà attuata anche nel nuovo contratto.

Circa le tasse TARSU 2018 si forniscono i seguenti dati indicativi:
Località Campomizzi circa 675 mq. tassa  2018 € 1887,00
località Roio circa 1610 mq. tassa 2018 € 4.500
località Coppito non ancora dichiarata ma avente una superficie di circa 970 mq.

 DOMANDA
Di seguito il chiarimenti da caricare:

1) In riferimento al prezzo del pasto completo previsto dal Disciplinare di gara (€ 6,96), si chiede quali siano i prezzi previsti per entrambi i menù alternativi (menù ridotto senza primo e menù ridotto senza secondo).  

2) In merito al punteggio di cui al criterio di valutazione 2.a) "Impiego di prodotti italiani, da Agricoltura Biologica, DOP e IGP", il Disciplinare prevede di attribuire un max di 10 punti assegnando "1 punto per ogni prodotto utilizzato rientranti tra quelli indicati". A tal proposito si chiede di specificare se:
  1. trattasi di criterio quantitativo/tabellare di attribuzione di punteggio e non discrezionale e, pertanto, che l'offerta di prodotti eccedenti il decimo non verrà presa in considerazione;
  2. se tutti i 10 prodotti offerti debbano essere presenti ogni giorno sia a pranzo che a cena.
La ringrazio anticipatamente.  
SERENISSIMA RISTORAZIONE SPA


RISPOSTA

1) I menù alternativi ( senza differenze) hanno una prezzo pari al 70% del pasto intero.  

2) Circa la valutazione , la stessa é discrezionale , sulla base dei 10 prodotti DOP e IGP proposti dalla Ditta partecipante, i 2 da noi elencati in tabella sono solo esemplificativi e non esaustivi.
inoltre non verranno assegnati ulteriori punteggi al superamento del 10° prodotto, fermo restando che la proposta anche eccedente il 10° prodotto rimarrà vincolante per la fornitura.
In merito ai 10 prodotti, si precisa che dovranno essere presenti nel menù di ogni giorno a pranzo o a cena. 





 DOMANDA

 

In riferimento ai requisiti di partecipazione relativi alla capacità economico-finanziaria di cui al punto 11.2 lett. b) numero 3 del Disciplinare di Gara, con la presente chiediamo che venga specificato se per “patrimonio” debba intendersi PATRIMONIO NETTO o in alternativa il TOTALE DELLE IMMOBILIZZAZIONI.

Rimanendo in attesa di ricevere vostro gradito riscontro, con l’occasione porgiamo distinti saluti.




RISPOSTA

si chiarisce che per "patrimonio" si intende PATRIMONIO NETTO.



Comunicazioni dell'Amministrazione

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: mercoledì 11 settembre 2019

 ordinanza aggiudicazione definitiva
si allega l'ordinanza in oggetto
    
(443,53 kB)  

Data: mercoledì 31 luglio 2019

 verbali di gara
si trasmettono in allegato i verbali della  gara in oggetto
    
(117,86 kB)  
(195,45 kB)  
(1,78 MB)  

Data: venerdì 19 luglio 2019

 ordinanza aggiudicazione provvisoria
si allega ordinanza di aggiudicazione provvisoria del servizio mensa
    
(446,41 kB)  

Data: mercoledì 10 luglio 2019

 ordinanza ammessi ed esclusi a seguito riparametrazione della valutazione tecnica della commissione
si allega ordinanza degli ammessi ed esclusi a seguito della riparametrazione della valutazione tecnica della commissione
    
(195,80 kB)  

Data: mercoledì 5 giugno 2019

 Provvedimento Ammessi Esclusi - Gara n. 002_ADSU - Affidamento servizio ristorazione e gestione mensa universitaria L'Aquila
Spett.le concorrente,
sulla pagina della gara in oggetto è disponibile il Provvedimento ammessi/esclusi.
Cordiali saluti
    
(109,86 kB)  
Data emissione: 05/06/2019

Data: giovedì 23 maggio 2019

 Comunicazione di gara n.002_ADSU - Affidamento servizio ristorazione e gestione mensa universitaria L'Aquila
Si invia in allegato la nota prot. n. 2094 del 23/05/2019
    
(67,47 kB)  


Indietro