Log In   |     
CET Cambia Lingua Italiano
Help Online:  

Dettaglio Gara Numero Gara: CR_016 - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UNA SUITE INTEGRATA / PIATTAFORMA SOFTWARE GESTIONALE E RELATIVI SERVIZI DI INSTALLAZIONE, MIGRAZIONE E RECUPERO DATI ESISTENTI, START UP E SERVIZI DI ASSISTENZA/MANUTENZIONE. PERIODO 40 + 36 MESI



Dettaglio Gara

Comprimi
Dettaglio Gara


Documentazione di gara

Comprimi
Documentazione di Gara
Gara
 
BANDO DI GARA
    
(1,62 MB)  
CAPITOLATO TECNICO
    
(1,10 MB)  
DISCIPLINARE DI GARA
    
(1,11 MB)  
 
1.1 Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.1 DGUE [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(209,41 kB)  
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6 Atto costitutivo RTI/GEIE/Consorzio [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.7 Mandato speciale con rappresentanza conferito all'operatore economico designato quale mandatario e relativa procura rilasciata al rappresentante dell'Impresa mandataria/capofila [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.8 Pantouflage [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(23,46 kB)  
CAPITOLATO TECNICO - Firmato per accettazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(1,10 MB)  

Dettaglio Lotti

Comprimi
Dettaglio Lotti


Documentazione dei lotti

Comprimi
Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
  Documentazione Amministrativa
Attestazione di pagamento imposta di bollo DGUE - F23 [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
Eventuali ulteriori elementi relativi alla documentazione amministrativa [Amministrativa - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
REQUISITI ECONOMICO-FINANZIARI [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
REQUISITI TECNICO-ORGANIZZATIVI [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Tecnica
Eventuali ulteriori elementi relativi all'OFFERTA TECNICA [Tecnica - Invio telematico - Facoltativo e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Relazione Tecnica [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



Chiarimenti

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: mercoledì 29 luglio 2020

 DOMANDA
Con riferimento al quesito n.31 pubblicato in data odierna, si chiede di fornire copia dell patto d'integrità, poiché lo stesso, che viene indicato come obbligatorio, non è presente tra i documenti di gara.


RISPOSTA
Si evidenzia che il patto d'integrità è inserito e disponibile all'interno della piattaforma.
 DOMANDA

Quesito n.15

Qualora sia ammesso l’affidamento in subappalto, con riferimento alla quota subappaltabile, nel capitolato di gara all’ articolo 18 si legge: “... la quota subappaltabile non può essere superiore al 30% dell’importo complessivo...”.

Si chiede di chiarire se la quota subappaltabile può superare il 30% e in ogni caso non superare il limite massimo attualmente consentito delle vigenti disposizioni normative.


Quesito n.16

Si chiede di chiarire se deve essere prevista l’integrazione dell’attuale conservatore, altrimenti si richiede un dettaglio sul numero di documenti da conservare

Quesito n.17:

Si chiede di chiarire il numero di marcatori presenza richiesti per la rilevazione delle presenze.

Quesito n.18:

Si chiede di chiarire il punto a pag. 8 relativo alla gestione del rilevamento dei consiglieri negli organi istituzionali.

Quesito n.19:

Con riferimento all'oggetto di valutazione "Piano dei servizi di formazione e addestramento del personale" riportato al paragrafo 6.1 del Disciplinare di gara, si chiede di confermare che il punteggio massimo attribuibile pari a 5 punti può essere assegnato solo nel caso in cui il proponente metta a disposizione un monte ore complessivo superiore a 48 ore per tutte le aree applicative riportate al paragrafo 5.7 del Capitolato di gara.

Quesito n.20:

Nel merito della compilazione del modello F23 per il pagamento della marca da bollo di €16,00 si chiedono chiarimenti sui seguenti dati:

·         codice 6 ufficio o ente

·         codice 7 codice territoriale


Quesito n.21:

Con riferimento all’art 29 Disciplinare "Per fruire di dette riduzioni il concorrente segnala e documenta nell’offerta il possesso dei relativi requisiti fornendo copia dei certificati posseduti.

In caso di partecipazione in forma associata, la riduzione del 50% per il possesso della certificazione del sistema di qualità di cui all’articolo 93, comma 7, si ottiene:

in caso di partecipazione dei soggetti di cui all’art. 45, comma 2, lett. d), e), f), g), del Codice solo se tutte le imprese che costituiscono il raggruppamento, consorzio ordinario o GEIE, o tutte le imprese retiste che partecipano alla gara siano in possesso della predetta certificazione;(...)

Le altre riduzioni previste dall’art. 93, comma 7, del Codice si ottengono nel caso di possesso da parte di una sola associata"Si chiede conferma che in caso di RTI orizzontale le "altre riduzioni" ulteriori al 50% si ottengano nel caso del possesso della ulteriore certificazione da parte di una sola associata. 


Quesito n.22:

Si chiede se siano ammesse sia RTI orizzontali che verticali e in questo ultimo caso, quale sia la suddivisione di attività e importi tra attività principale e secondaria.


Quesito n.23:

Si chiede se la dichiarazione di diniego e di disponibilità ad effettuare la DEMO siano da redigere su file distinti dalla relazione tecnica e inseriti nella busta tecnica. Oppure se comunque non rientrino nel conteggio degli 8 fogli


Quesito n.24:

Si chiede di confermare che la fornitura preveda l’integrazione della piattaforma con sistemi di conservazione sostituiva certificati AGID e non l’erogazione del servizio di conservazione.


Quesito n.25:

In considerazione delle suddette indicazioni si chiede di confermare che la Tabella di sintesi dei requisiti minimi (rif. pag. 6 Regolamento tecnico) e la griglia parametrica (rif. pag. 16 Regolamento tecnico) siano da presentarsi in allegato alla Relazione tecnica e pertanto non concorrano al computo degli 8 fogli fronte/retro previsti per la Relazione tecnica.


Quesito n.26:

Si precisa che non è possibile generare il Passoe sul portale ANAC, perchè quando si inserisce il CIG della presente gara, il portale rimanda un messaggio di errore e il CIG indicato non è gestito dal sistema AVCpass, si chiede quindi di confermare che per questa procedura non è prevista la presentazione del Passoe.


Quesito n.27:

Si chiede se l’imposta di bollo, vista ancora lo stato di emergenza in atto e dunque gli accessi contingentati presso gli istituti bancari, possa essere assolta anche tramite l’applicazione di contrassegno telematico sulla dichiarazione per l’attestazione del pagamento in copia scansionata e firmata digitalmente l’originale viene conservato dal concorrente) con l’indicazione del numero identificativo e la data dello stesso.


Quesito n.28:

In riferimento all'Art 7.2 del capitolato Tecnico, si chiede di maggiormente specificare cosa si debba intendere per "garanzia".

Si chiede altresì, in relazione all'Art 6 del Disciplinare di Gara - Criterio B.5 "Estensione della prestazione di manutenzione ed assistenza oltre a quanto previsto nel contratto (espresso in mesi)", si chiede gentilmente conferma dell'interpretazione secondo la quale l'eventuale estensione si riferisca al periodo successivo al 2026.

Si chiede, infine, in relazione all'Art 5.2) Moduli Applicativi richiesti - PERSONALE del Capitolato Tecnico, si chiede di specificare se sia richiesta la fornitura di "badge personalizzati a tecnologia contactless per apparecchi timbratori" e se sì, in quale numero. Inoltre si chiede di specificare se gli "apparecchi timbratori a tecnologia contactless per rilevazione movimenti entrata/uscita siano quelli dell'Ente, e dunque vada fornito unicamente l'interfacciamento applicativo con essi.


Quesito n.29:

Con riferimento all'Art. 10.2 del Disciplinare di Gara "Requisiti dei Partecipanti - Requisiti tecnico-organizzativi", punto elenco "a - aver fornito piattaforme software gestionali, comprensivo di servizi di assistenza e manutenzione, negli ultimi 3 anni ad almeno 5 tra Comuni e Regioni e/o Consigli regionali", si chiede conferma dell'interpretazione secondo la quale possano essere ritenute valide anche precedenti forniture relative ad uno solo degli ambiti gestionali di cui all'Art. 3 del Capitolato Tecnico "Composizione e Stima dell'Appalto", quali ad esempio *Personale – Stipendi – Rilevazione presenze", oppure *Protocollo Informatico – Fatturazione elettronica", ecc., per le quali è attivo il servizio di assistenza e manutenzione.

Quesito n.30:

In seguito alla generazione della domanda di partecipazione abbiamo verificato che i dati dei legali Rappresentanti e Cessati non sono conformi a quelli odierni in seguito a cambiamenti aziendali avvenuti tra la richiesta di iscrizione all’albo e alla partecipazione della gara in oggetto. Chiediamo quindi se possiamo integrare attraverso una dichiarazione di CCIAA le nuove cariche all’interno dell’azienda, oltre a dichiararle nel DGUE e nella documentazione richiesta dalla gara.

Quesito n.31:

Si chiede conferma che nelle note all'interno del portale dopo la generazione della domanda di gara nel punto 1.7 risulta essere sempre obbligatorio il Patto di integrità che non è presente nella documentazione di gara

Quesito n.32:

Si chiede conferma che il servizio di e-procurement non è oggetto della procedura di gara







RISPOSTA

Risposta 15:

Si conferma che “... la quota subappaltabile non può essere superiore al 30% dell’importo complessivo del contratto”.

Risposta 16:

Per quanto concerne la conservazione sostitutiva, se si mantiene l’attuale conservatore bisogna definire le modalità di trasferimento dei pacchetti in conservazione e individuare i soggetti responsabili di firma; qualora si decidesse di cambiare provider di conservazione e fosse possibile/necessario trasferire quanto già archiviato, è necessario interloquire con i conservatori interessati cosicché possano tra loro definire le procedure inerenti il trasferimento delle informazioni già conservate.

Il numero di documenti da conservare annualmente è dell’ordine delle decina di migliaia.

Risposta 17:

Il numero di marcatori è suddiviso nel seguente modo:

Sede di L’Aquila n. 4

Sede di Pescara n.1

Risposta 18:

La gestione delle presenze dei consiglieri è necessaria per la rendicontazione delle varie riunioni degli organi istituzionali (Commissioni, Consigli)

Risposta 19:

Si conferma che il punteggio di 5 punti per un monte ore offerto superiore a 48

Risposta 20:

Per quanto riguarda il codice ufficio da indicare al punto 6 del modello F23 è chiaramente indicato nell’art.15 lett. b) del disciplinare di gara, che si riporta parzialmente “........codice ufficio di cui al punto 6 del modello “F23”: codice dell’ufficio territorialmente competente in ragione del luogo dove sarà eseguito il pagamento”.

Risposta 21:

Si confermano le disposizione dell’art. 29

Risposta 22:

Si rimanda alle previsioni di cui all’art. 48 c. 2 del Codice degli appalti.

Risposta 23:

Si conferma che tale dichiarazione non rientra nel limite indicato

Risposta 24:

Si veda quesito n. 16

Risposta 25:

Si conferma che non rientrano nel limite indicato

Risposta 26:

Si conferma che il PASSOE non è previsto per la presente procedura in quanto interamente gestita all’interno di una piattaforma di e-procurement

Risposta 27:

Si conferma tale possibilità.

Risposta 28:

1.      si rimanda alle specifiche di cui alla lex specialis;

2.      si rimanda alle specifiche di cui all’art. 10 del capitolato tecnico;

3.      con riferimento ai servizi richiesti si rimanda analiticamente alle previsioni di gara;

Risposta 29:

Con riferimento ai mezzi di prova ammessi si rinvia alle previsioni di cui all’art. 86 del Codice degli Appalti e si conferma – in tal senso – l’interpretazione proposta.

Risposta 30:

Si conferma la possibilità di integrazione a mezzo dichiarazione

Risposta 31:

Si conferma la previsione obbligatoria.

Risposta 32:

Si conferma l’assenza del servizio in parola specificando che lo stesso non potrà neanche essere oggetto di valutazione qualora offerto in relazione alla considerazione di obbligatorietà, per la stazione appaltante, dell’adesione alla piattaforma selezionata dal soggetto aggregatore regionale.





    
(682,84 kB)  

Data: giovedì 16 luglio 2020

 DOMANDA

Quesito 14:

Con riferimento al bando di gara, in corrispondenza del Quadro II.2) è riportata la seguente frase: “È fatto divieto di subappalto”; tale affermazione è in contraddizione con quanto riportato nel capitolato di gara, in cui all’articolo 18 (“SUBAPPALTO – CESSIONE DEL CONTRATTO”) si legge: “L’affidamento in subappalto di parte delle prestazioni oggetto del presente appalto deve essere sempre autorizzato dalla Stazione Appaltante ed è subordinato al rispetto delle disposizioni di cui all’art. 174 del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., tenendo presente che la quota subappaltabile non può essere superiore al 30% dell’importo complessivo del contratto. Il contratto non può essere ceduto a terzi a pena di nullità.”

Si chiede di chiarire se è ammesso o meno l’affidamento in subappalto di parte delle prestazioni oggetto del presente appalto ai sensi del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.


****


Quesito n.15

Qualora sia ammesso l’affidamento in subappalto, con riferimento alla quota subappaltabile, nel capitolato di gara all’ articolo 18 si legge: “... la quota subappaltabile non può essere superiore al 30% dell’importo complessivo...”.

Si chiede di chiarire se la quota subappaltabile può superare il 30% e in ogni caso non superare il limite massimo attualmente consentito delle vigenti disposizioni normative.





RISPOSTA

Risposta 14:

Si chiarisce che il Subappalto è ammesso nei limiti di legge ai sensi dell’art. 18 del Capitolato Tecnico e che quanto riportato nel quadro II.2 del Bando risulta essere un refuso.

****


Risposta 15:

Si conferma che “... la quota subappaltabile non può essere superiore al 30% dell’importo complessivo del contratto”.


    
(634,63 kB)  
 DOMANDA

Quesito 1:

Si chiede, nel caso in cui il RTI fosse composto da 2 operatori economici, dove: l'operatore A possiede la piena proprietà di una parte dei moduli applicativi previsti dal bando e l'operatore B possiede la piena proprietà della restante parte dei moduli applicativi previsti dal bando, si chiede di chiarire se il criterio c) riportato al paragrafo "3.2) Requisiti tecnico-organizzativi" del Disciplinare di gara, può ritenersi soddisfatto.

****

Quesito 2:

Con riferimento alla sezione "Centralità, unicità ed integrazione delle informazioni" riportata a pagina 4 del Capitolato tecnico, si chiede di chiarire se la soluzione oggetto della presente procedura di gara, può essere erogata in modalità SaaS (Software as a Service) su infrastruttura cloud qualificata AgID, secondo quanto prescritto dal Codice dell'Amministrazione Digitale - CAD e in adempimento alle sue direttive di attuazione oggi incardinate nel Piano Triennale per l'informatica nella pubblica Amministrazione. Difatti dal 1° aprile 2019 le Pubbliche Amministrazioni potrebbero transitare da software on premise di tipo SaaS qualificati per il cloud della PA e censiti nel "Catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA" (Cloud marketplace AgID).

****

Quesito 3:

L'art. 6 del Disciplinare "Presentazione del software” stabilisce che “Le imprese partecipanti dovranno presentare il loro prodotto mediante 1 (una) giornata dimostrativa, avente la durata massima di 2 ore, davanti alla Commissione giudicatrice presso la sede dell’ente. La Demo della piattaforma proposta, tendente a verificare la completezza della soluzione offerta e la rispondenza alle specifiche funzionali richieste e quindi la coerenza ed aderenza agli obiettivi di questa Amministrazione, dovrà essere in grado di dimostrare il compimento delle operazioni gestionali relative alle tematiche dei servizi di cui al punto 6 del CT. La mancata presentazione della Demo del software, pur non comportando l’esclusione dalla procedura di gara, sarà giudicata negativamente dalla Commissione nell'ambito della valutazione finale espressa relativamente all'Offerta Tecnica presentata dalla Ditta."

Al successivo art. 13 si legge invece:"La busta dell'offerta tecnica dovrà contenere altresì a pena l'esclusione la demo di cui al punto 6.1 del presente disciplinare".

Si chiedono chiarimenti in merito alla corretta interpretazione del combinato delle due norme e soprattutto in che cosa consiste la Demo che va presentata insieme all'offerta tecnica (slides/brochure del software proposto?), considerato che ai sensi del'art. 6 la demo sembrerebbe avere ad oggetto il software, oggetto di proposta alla Stazione Appaltante e in quanto tale non inseribile in una busta; si chiede inoltre di precisare se la demo debba essere comunque effettivamente allegata alla busta tecnica o presentata direttamente alla commissione valutatrice; si chiede infine se la mancata presentazione della demo, nella forma da voi precisata, sia motivo di esclusione dalla gara o di valutazione negativa.

****

Quesito 4:

Si chiede cosa si intenda all’art. 10 “Requisiti partecipanti” per “soggetti di cui al punto 3”, considerato che l'art. 10 non ha nessun punto 3 e l'art. 3 del Disciplinare ha per oggetto i documenti di gara? Si chiede se trattasi di refuso che va interpretato come tutti gli operatori economici interessati alla gara?

****


Quesito 5:

Considerato che l'art. 9 "Requisiti generali dei partecipanti" entra nel merito delle regole di partecipazione dei concorrenti (es. divieto di partecipazione in più RTI ecc.) e che l'art. 10 "Requisiti di partecipazione" prevede solo i requisiti economici-finanziari e quelli tecnici organizzativi si chiede un chiarimento in merito a ciò che la Stazione Appaltante individua quali requisiti generali e di idoneità professionale, citati nel N.B. presente sempre all'art. 10 in oggetto;

****


Quesito 6:

L’art. 10.1 lett. b) inserisce tra i requisiti economici-finanziari "capacità finanziaria ed economica adeguata all'oggetto dell’affidamento, attestata da almeno due idonee dichiarazioni bancarie o di intermediari, autorizzati ai sensi del D. Lgs. 1.09.1993, n. 385, in relazione al valore del contratto", si chiede:

·         conferma del fatto che nell'ipotesi in cui l'operatore economico interessato alla gara abbia rapporti con un solo istituto bancario sono sufficienti la dichiarazione rilasciata dall'unico istituto bancario e l'autocertificazione rilasciata ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante o procuratore a ciò autorizzato dell'operatore economico attestante la sussistenza di rapporti economici finanziari con un solo istituto bancario;

·         in subordine, precisazioni in merito agli "intermediari" sempre richiamati all'art. 10.1.;

****


Quesito 7:

Si prevede al punto 3.2 che gli operatori economici debbano "essere dotati di apposita certificazione del sistema di qualità dei processi aziendali almeno di livello ISO 9001:2008", si chiede conferma del fatto che vengano accettate dalla Stazione Appaltante a conferma del possesso del requisito, anche certificazioni ISO rilasciate successivamente al 2008 (es, ISO 9001:2015)

****

Quesito 8:

Si prevede al punto 3.2. che l'operatore economico debba "avere la piena proprietà del software applicativo offerto nell'ambito della proposta di partecipazione", in considerazione di quanto espresso nel capitolato tecnico si chiede conferma del fatto che la "piena proprietà" possa essere intesa anche come "piena disponibilità"

****

Quesito 9:

Art. 12 e art. 29 "Garanzia Provvisoria": alla luce di alcune contraddizioni presenti fra i due articoli si chiede conferma del fatto che:

·         la garanzia debba essere bancaria o assicurativa;

·         in caso di RTI costituendo, la garanzia e la dichiarazione d'impegno vadano intestate e sottoscritte da tutti i componenti del medesimo RTI costituendo;

·         in caso di RTI costituendo, per usufruire dello sconto del 50% si chiede conferma della correttezza dell'interpretazione in base alla quale sarebbe necessario che tutte le società facenti parte del potenziale raggruppamento (e quindi non solo la mandataria o una mandante) posseggano una certificazione di qualità e, in particolare, dato il contesto della gara, la ISO 9001;

·         conferma che l'affermazione per "Le altre riduzioni previste dall'art. 93, comma 7, del Codice si ottengono nel caso di possesso da parte di una sola associata oppure, per i consorzi di cui all'art. 45, comma 2, lett. b) e c) del Codice, da parte del consorzio e/o delle consorziate" trovi applicazione nei confronti anche degli RTI costituendi ed in caso di risposta affermativa se è sufficiente che tali certificazioni siano possedute indifferentemente dalla mandataria o da una delle mandanti e in che misura incide in termini di scontistica il possesso di tali ulteriori certificazioni di qualità;

****

Quesito 10:

Art.. 13 "PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA – PUNTI MAX ATTRIBUIBILI 85". Rispetto alla previsione di cui all'art. 13 di seguito, per comodità, riportata  " Ciascun elaborato, a pena di esclusione, componente l’offerta tecnica dovrà essere firmato  digitalmente:............III. in caso di R.T.I. e consorzi ordinari costituendi, dal legale rappresentante della mandataria nonché dal legale rappresentante di ciascuna mandante", si chiede conferma che, sebbene non espressamente menzionato, anche il procuratore a ciò abilitato possa firmare al posto del legale rappresentante ciascun elaborato componente l'offerta tecnica

****

Quesito 11:

Art. 16 APERTURA DELLE BUSTA B – VALUTAZIONE DELLE OFFERTA TECNICA – NOMINA COMMISSIONE TECNICA". L'art. 16 all'ultimo cpv. di pag. 17 stabilisce che "Nel caso in cui le offerte di due o più concorrenti ottengano lo stesso punteggio complessivo, ma punteggi differenti per il prezzo e per tutti gli altri elementi di valutazione, sarà collocato primo in graduatoria il concorrente che ha ottenuto il miglior punteggio sull'offerta tecnica ed esclusivamente a parità del punteggio tecnico quello che ha ottenuto il miglior punteggio sull'offerta economica", si chiedono dei chiarimenti in merito al verificarsi dell'ipotesi sopra riportata considerato che, secondo le nostre valutazioni, se  Pt1=Pt2 e Pe1>Pe2, allora le due offerte non potranno, di fatto,  avere lo stesso punteggio totale

****

Quesito 12:

Art. 28 "Avvalimento" . l'articolo in questione prevede che "Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale, nello specifico: iscrizione alla CCIAA o requisiti di cui al punto 7.1. “Iscrizione alla sezione ‘A’ dell'albo istituito presso il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali di cui all'art. 4 D.Lgs. 276/2003 relativa alle "Agenzie di somministrazione di lavoro abilitate allo svolgimento di tutte le attività di cui all'art. 20”, premesso che né l'art. 7.1. né l'art. 10.1 del Disciplinare menzionano la Camera di Commercio si chiede conferma del fatto che l'unico riferimento presente al tale requisito nella documentazione di gara sia il DGUE e che il richiamo al punto 7.1 sia un refuso.

****

Quesito 13:

Relativamente al Capitolato tecnico si chiede conferma del fatto che la proposta di una soluzione interamente erogata in cloud secondo il modello PaaS tramite un cloud service provider accreditato AgID rappresenti per la Stazione Appaltante un'alternativa accettabile all'installazione on premise del cliente".



RISPOSTA

Risposta 1:

Si conferma che nella fattispecie rappresentata è verificato il possesso del requisito in parola purché, naturalmente, nell’impegno della RTI a costituirsi sia evidenziato in maniera chiara ed in equivoca che, con riferimento all’appalto de quo, la quota parte di moduli applicativi sia nella piena disponibilità della mandataria per l’intera durata dell’appalto.

****

Risposta 2:

Si conferma che per le previsioni dell’art. 4.1 del Capitolato Tecnico i moduli devono essere conformi alle norme ed ai principi dell’Amministrazione Digitale e che, pertanto, la soluzione proposta può essere erogata nelle modalità indicate.

****


Risposta 3:

Si conferma che la “demo” della piattaforma proposta è richiesta per verificare la completezza della soluzione offerta e la rispondenza alle specifiche funzionali richieste dall’Amministrazione.

Si chiarisce altresì che nell’offerta tecnica devono essere inserite esclusivamente la disponibilità ad effettuarla e una breve descrizione delle modalità di presentazione della “demo” proposte dal partecipante.

Si specifica che per le previsioni dell’art. 6 del Disciplinare di gara “la mancata presentazione della Demo del software, pur non comportando l’esclusione dalla procedura di gara, sarà giudicata negativamente dalla Commissione nell’ambito della valutazione finale espressa relativamente all’Offerta Tecnica presentata dalla Ditta”.

Per le previsioni integrate degli artt. 6 e 13, pertanto, si chiarisce che l’assenza della disponibilità ad effettuare la presentazione della “demo” è causa di esclusione, mentre la non presentazione della demo, anche in una fase successiva all’apertura dell’offerta tecnica, è causa di valutazione negativa.

****


Risposta 4:

Si conferma che trattasi di refuso e che è da interpretarsi con i soggetti di cui all’art. 9 del medesimo disciplinare.

****



Risposta 5:

Si chiarisce che il possesso dei requisiti generali e di idoneità professionale requisiti di carattere generale e di idoneità professionale (requisiti di cui all’art. 9, assenza dei motivi di esclusione ex art. 80, referenza bancaria ex art.10.1 lett. b) devono essere posseduti da ciascuna impresa partecipante al raggruppamento, o in caso di consorzio, da tutte le imprese consorziate che partecipano alla gara. I requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi (cfr. art. 10.1 lett. a) e art. 10.2) in caso di raggruppamento devono essere soddisfatti nel complesso.

****


Risposta 6:

Per quanto concerne il primo punto richiesto si rimanda alle previsioni di cui all’art. 83 c. 7 del codice degli appalti evidenziando come l’autocertificazione dell’unico rapporto economico finanziario, congiuntamente con il volume d’affari del partecipante rappresenti documentazione ritenuta idonea.

****



Risposta 7:

Si conferma quanto chiesto.

****


Risposta 8:

Si conferma quanto chiesto.

****


Risposta 9:

La garanzia deve essere prodotte nelle modalità di cui all’assetto normativo vigente (cfr. art 93 e 103 del Codice degli appalti).

Si precisa che:

a. in caso di partecipazione in RTI orizzontale, o consorzio ordinario di concorrenti di cui all’art. 45, comma 2, del Codice o aggregazioni di imprese di rete, il concorrente può godere del beneficio della riduzione della garanzia solo se tutte le imprese che costituiscono il raggruppamento e/o il consorzio ordinario e/o l’aggregazione di imprese di rete siano in possesso della predetta certificazione;

b. in caso di partecipazione in RTI verticale, nel caso in cui solo alcune tra le imprese che costituiscono il raggruppamento verticale siano in possesso della certificazione, il raggruppamento stesso può beneficiare di detta riduzione in ragione della parte delle prestazioni contrattuali che ciascuna impresa raggruppata e/o raggruppanda assume nella ripartizione dell’oggetto contrattuale all’interno del raggruppamento;

c. in caso di partecipazione in consorzio di cui alle lett. b) e c) dell’art. 45, comma 2, del Codice e di aggregazioni di imprese di rete con organo comune e soggettività giuridica, il concorrente può godere del beneficio della riduzione della garanzia nel caso in cui la predetta certificazione sia posseduta dal consorzio/ aggregazione di imprese di rete.

****


Risposta 10:

Si conferma quanto chiesto.

****


Risposta 11:

Si conferma che trattasi di refuso che va interpretato come una priorità alla migliore valutazione tecnica.

****


Risposta 12:

Si conferma che trattasi di refuso.

****


Risposta 13:

Si conferma che per le previsioni dell’art. 4.1 del Capitolato Tecnico i moduli devono essere conformi alle norme ed ai principi dell’Amministrazione Digitale e che, pertanto, la soluzione proposta può essere erogata nelle modalità indicate.
    
(625,82 kB)  


Comunicazioni dell'Amministrazione

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: mercoledì 9 settembre 2020

 Provvedimento Ammessi Esclusi - Gara n. CR_016 - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UNA SUITE INTEGRATA / PIATTAFORMA SOFTWARE GESTIONALE E RELATIVI SERVIZI DI INSTALLAZIONE, MIGRAZIONE E RECUPERO DATI ESISTENTI, START UP E SERVIZI DI ASSISTENZA/MANUTENZIONE. PERIODO 40 + 36 MESI
Spett.le concorrente,
sulla pagina della gara in oggetto è disponibile il Provvedimento ammessi/esclusi.
Cordiali saluti
    
(525,70 kB)  
Data emissione: 09/09/2020

Data: martedì 25 agosto 2020

 Comunicazione di gara n.CR_016 - PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS 50/2016 E s.m.i. PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UNA SUITE INTEGRATA / PIATTAFORMA SOFTWARE GESTIONALE E RELATIVI SERVIZI DI INSTALLAZIONE, MIGRAZIONE E RECUPERO DATI ESISTENTI, START UP E SERVIZI DI ASSISTENZA/MANUTENZIONE. PERIODO 40 + 36 MESI
Si comunica che alle ore 13.00 la seduta del seggio di gara viene sospesa ed aggiornata alle ore 13.

Data: mercoledì 29 luglio 2020

 Quesiti di gara
Si inviano i quesiti già oggetto di pubblicazione
    
(682,84 kB)  

Data: giovedì 16 luglio 2020

 Quesiti di gara
Si pubblica il file aggiornato relativo ai quesiti pervenuti
    
(634,63 kB)  
 Quesiti di gara
Si inviano i quesiti già oggetto di pubblicazione
    
(625,82 kB)  


Indietro